25 Ottobre 2020
news
percorso: Home > news > News Campionati

Una giornata indimenticabile.....

05-02-2018 09:08 - News Campionati
La quarta del girone gold per l´under 14 della Soul basket che gioca contro il Corsico, una partita molto combattuta finita con una sconfitta non giusta e fortemente condizionata da un arbitro molto giovane ed inesperto che si scontra con la perizia del coach Valle che non ci sta e si prende subito nel primo quarto un tecnico.

Grazie all´equilibrio oggettivo in campo delle due squadre, che difendono strenuamente per impedire agli avversari di tirare, il punteggio si mantiene basso e in parità fino alla fine del primo tempo che si chiude 19-19. Il secondo tempo inizia con i ragazzi della Soul più convinti e più grintosi che annullano le ottime azioni degli avversari e allungano il vantaggio fino a più 14 lunghezze. Ma dopo un terzo quarto arbitrato con maggiore consapevolezza, grazie forse alla presenza di un osservatore, l´arbitro "perde il controllo della partita". Le continue osservazioni di coach Valle e le prime timide proteste dei nostri giocatori frustrati dall´insensatezza di alcune scelte arbitrali, che suscitano perplessità persino nei genitori del Corsico, portano evidentemente l´inesperto arbitro di soli 14 anni a decisioni discutibili. In campo inizia a prevalere il nervosismo con interruzioni di gioco, palesi errori da parte di tutti e confusione crescente nelle azioni. Negli ultimi tre minuti del quarto la Soul non riesce più a giocare nel senso lato del termine perché per un motivo o per l´altro la palla torna sempre in possesso del Corsico: infrazioni di passi (mai fischiati per tutta la partita) inesistenti, falli su tiro non rilevati, falli addirittura dei nostri in attacco, 2 tecnici e due dei nostri fuori per 5 falli.
Onore al merito ai ragazzi del Corsico che, forti della loro precisione al tiro e della posizione di forza e lucidità mentale, rimontano da -14 e chiudono Il match con il punteggio di 54-56.
Che dire di più... se non chiarire che nessun risultato è colpa o merito dell´arbitro ma ogni regola ha la sua eccezione. Non è stato bello sentire "bravo arbitro" o "grazie arbitro", unica attenuante il fatto che il Corsico è una squadra comunque preparata e corretta e che aveva subito lo stesso trattamento al contrario (ci hanno detto) la domenica prima.
Il mio vero dispiacere è che un ragazzino, l´arbitro, per quanto inesperto, sotto pressione o fuori controllo, se la prenda con i coetanei e manchi di rispetto per chi, come probabilmente lui stesso, spende tre giorni alla settimana per allenarsi e dare il meglio in campo in partite oneste.
Spero per lui che in futuro, magari arbitrando partite di livello inferiore e quindi con meno pressione, reagisca in modo più razionale e raccomando ai nostri atleti di trarre una lezione da tutto ciò: in campo ci siete voi, le vostre competenze, la vostra testa e il vostro cuore non dimenticatelo mai ..fino all´ultimo secondo di partita. L´arbitro è l´arbitro e ha sempre ragione.
Pronti per la prossima.

Sempre forza Soul!


Fonte: Grazia Pistone

Realizzazione siti web www.sitoper.it